| Accedi

@SìamoUnMovimento

1 week ago

Al capolinea:
Questo non è fascismo né nazismo. Questo va ben oltre!
L’attacco alla “sovranità corporea” non ha mai, nella storia dell’umanità, raggiunto questi livelli!
Siamo ridotti ancora peggio dei sudditi.
Siamo abusati alla stregua di animali negli allevamenti intensivi.
Questo Stato, il sistema che lo ha infiltrato, smantellato e che adesso lo usa per i propri scopi, non può essere più riformato.

1 week ago
Patto Julian Assange

SìAmo c’è!

EMILIANO GIOIA, SEGRETARIO DEL MOVIMENTO NAZIONALE SIAMO, DICE NO ALLA PROROGA DELLO STATO DI EMERGENZA- MANIFESTAZIONE IN RETE 1° AGOSTO 2020
#STOPEMERGENZA
Partecipa anche tu alla Manifestazione in rete per dire NO allo Stato di Emergenza, vieni sulla pagina ufficiale del Patto Julian Assange per la libertá di informazione e di opinione.

EMILIANO GIOIA, SEGRETARIO DEL MOVIMENTO NAZIONALE SIAMO, DICE NO ALLA PROROGA DELLO STATO DI EMERGENZA- MANIFESTAZIONE IN RETE 1° AGOSTO 2020
#STOPEMERGENZA
Partecipa anche tu alla Manifestazione in rete per dire NO allo Stato di Emergenza, vieni sulla pagina ufficiale del Patto Julian Assange per la libertá di informazione e di opinione.

1 week ago

Tutto nasce da una richiesta di Riccardo Lo Monaco, che fa parte del movimento SÍAmo, e dalla preoccupazione per la situazione attuale di tante famiglie, per la futura riapertura della scuola in una situhazione molto difficile. Sempre di più siamo in una situazione di incertezza dove tutti prendono parola e si ha l’impressione di essere sempre di più in balia degli eventi, quando invece da parte delle istituzioni è necessaria una linea fatta di certezze e di tutela, soprattutto quando si tratta della salute dei bambini.
Dopo che il consigliere comunale Franco De Benedictis ha letto la relazione della dott.ssa Annarita Iannetti, dirigente Asl con provata esperienza, ha ritenuto necessario dare voce alle richieste, in primis venute dall’amico Riccardo, che porta non solo la sua ma anche la voce di tante famiglie che vivono ulteriormente giorni di ansia e di paura. Sarà presente anche la dottoressa Loretta Bolgan che illustrerà studi e approfondimenti sul tema oggetto della commissione, e per concludere un intervento del Dott. Franco Trinca, Biologo Nutrizionista, che porterà una possibile soluzione per il futuro.
Speriamo in un confronto etico e chiarificatore, tale che anche l’amministrazione comunale possa prendere in considerazione le tematiche proposte e possa mettere in atto nel caso lo ritenesse opportuno le cautele del caso interpellando magari la regione Liguria, quale interlocutore finale per le scelte di merito.

7 agosto ore 9.30 diretta streaming su
www.facebook.com/ComuneDiGenova

2 weeks ago

Il movimento SìAMO è contro la strumentalizzazione politica della questione Covid-19 e contrario alla proroga dello stato d’emergenza.

Aderiamo con convinzione al comunicato del Patto Julian Assange nel quale operiamo per la libertà di informazione.

Invitiamo tutti i cittadini a condividere sui propri canali social il comunicato ed a pubblicare sabato 1 agosto sulla propria bacheca l’hashtag #stopemergenza.

NO ALLA PROROGA DELLO STATO D’EMERGENZA
SABATO 1 AGOSTO PROTESTA SUI SOCIAL NETWORK E IN RETE

Sebbene non ci siano evidenze cliniche né scientifiche a supporto, si continua con la proroga dello stato di emergenza fino al 15 ottobre, con poca chiarezza sui protocolli da adottare.

Il terrorismo sanitario continua a essere utilizzato come uno strumento ordinario di governo. Palazzo Chigi ha deciso di prorogare una condizione di privazione e limitazione dei diritti con la scusa della “circolazione del virus”: un evidente pretesto per continuare a mantenere poteri eccezionali, per sovvertire l’ordine costituzionale e impedire manifestazioni e proteste di piazza già previste per il prossimo autunno.

Gli aderenti al Patto Julian Assange sono contrari ad accettare che la tutela della salute sia utilizzata come un alibi per imporre limitazioni dei diritti sociali e civili, sottoponendo i cittadini a restrizioni sempre più invasive della libertà e della privacy e ad accettare misure indegne di un Paese che si dice democratico.

Per questo invitiamo chiunque condivida questa denuncia a prendere parte attiva, sabato 1 agosto, a una giornata di protesta digitale per dire no alla proroga dello Stato d’emergenza.

https://www.facebook.com/PattoJulianAssange/

Invitiamo a sostenere il patto Julian Assange con ogni mezzo!

2 weeks ago
SìAmo Puglia

Evviva la coerenza! L’ importante però è riunire la “task force”…

#maskfree
#puglia
#COVID19
#coronavirus

Fate come dico…non come faccio.

2 weeks ago
Lo spettro dei tre big

Non c’è molto da aggiungere: la perdita dei nostri diritti è funzionale agli interessi sovranazionali di pochi.

https://wsimag.com/it/economia-e-politica/62850-lo-spettro-dei-tre-big

Le enormi quantità di denaro nelle loro mani

2 weeks ago

Milano, 25.7.2020
A scuola!

Intervento del Presidente di SìAmo prof. Ivano Spano.

Registrazione dal pubblico, ma audio ottimo.

3 weeks ago
SìAmo

Noi ci SìAmo!
Comunicato Dott. Dario Miedico – 17/07/2020

4 weeks ago

Noi ci SìAmo!
Comunicato Dott. Dario Miedico – 17/07/2020

1 month ago

‼️ Dal 9 dicembre 1983 al 13 gennaio 1984, 21 casi di morbillo si sono verificati nella Contea di Sangamon, nell’Illinois … L’epidemia ha coinvolto 16 studenti delle scuole superiori, tutti con precedenti di vaccinazioni contro il morbillo dopo 15 mesi di età … la scuola superiore colpita aveva 276 studenti e si trovava nello stesso edificio di una scuola media con 135 studenti. Una revisione delle cartelle cliniche della scuola superiore ha mostrato che tutti i 411 studenti avevano la documentazione sulla vaccinazione contro il morbillo durante o dopo il primo compleanno, in conformità con la legge dell’Illinois. Questo focolaio dimostra che la trasmissione del morbillo può avvenire all’interno di una popolazione scolastica con un livello di immunizzazione documentato del 100%…

‼️ Nel 2006, un totale di 6584 casi confermati e probabili di parotite sono stati segnalati ai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie … I campus universitari con focolai di parotite includevano quelli con il 77% al 97% degli studenti che avevano avuto 2 dosi di vaccino per la parotite.

‼️ La repubblica ceca ha avviato un programma di vaccinazione MMR a due dosi dal 1987. L’ultimo focolaio di parotite è stato segnalato nel 2002, ma un aumento del numero di casi di parotite è stato osservato nel 2005, a partire da ottobre di quell’anno. In un periodo di 18 mesi esaminato, sono stati notificati 5.998 casi di parotite, con un’incidenza di picco nel maggio del 2006. Il tasso di incidenza più elevato è stato osservato in quelli nella fascia di età dai 15 ai 19 anni, in cui l’87% dei casi aveva ricevuto due dosi di vaccino contro la parotite.

‼️ Nonostante gli alti livelli di copertura vaccinale contro la difterite, un focolaio di difterite in atto ha colpito parti della Federazione Russa dal 1990 … circa il 90% dei bambini è stato completamente vaccinato con quattro o più dosi di tossoide difterico al momento dell’entrata a scuola. .. L’epidemia descritta in questo rapporto illustra che, nonostante un’elevata vaccinazione di copertura tra i bambini in età scolare, la difterite può causare epidemie nei paesi sviluppati.

‼️ Da gennaio 1988 a marzo 1989 si è verificato un focolaio diffuso (118 casi) di poliomielitie tipo 1 in Oman. L’incidenza della malattia paralitica è stata più alta nei bambini di età inferiore ai 2 anni (87/100.000) nonostante un programma di immunizzazione che recentemente ha aumentato la copertura con 3 dosi di vaccino orale contro il poliovirus (OPV) tra i bambini di 12 mesi dal 67% all’87%.

‼️ Infezione subclinica da morbillo in soggetti sieropositivi vaccinati nella Groenlandia artica. Più del 90% della popolazione totale è stato vaccinato ed è stata ottenuta una sieroconversione del 94-100%.

‼️ “I tassi di risposta immunitaria secondaria (SIR) e fallimento del vaccino secondario (SVF) durante un’epidemia di morbillo sono stati valutati … In conclusione, né la vaccinazione precedente né il SIR rilevabile garantiscono l’immunità protettiva.

‼️ I risultati di due studi indipendenti che hanno mostrato entrambi che i bambini hanno affrontato un tasso sostanzialmente aumentato di infezione da pertosse a 4 o più anni dalla loro vaccinazione per la quinta e ultima infanzia … I recenti aumenti nei casi di pertosse negli Stati Uniti, iniziati nel 2005, e poi sono ulteriormente aumentati Il 2010, ha implicato il vaccino acellulare come causa … Ha sicuramente causato l’epidemia della California del 2010, ed è accaduto anche in Minnesota e Oregon. L’immunità calante con la pertosse acellulare ha portato a una maggiore vulnerabilità nei bambini di età compresa tra 7 e 10 anni …

☣️ Quelle elencate non sono che una piccolissima parte delle evidenze scientifiche che mostrano il fallimento vaccinale e il contributo delle vaccinazioni alla diffusione delle “malattie” che dovrebbero prevenire..

« 2 of 39 »

 

Sostienici con una donazione