| Accedi

@SìamoUnMovimento

5 days ago
Marcia della Liberazione

Stanotte Napoli è insorta contro il cosiddetto “Coprifuoco” e le misure restrittive. .

Grande pagina di Storia.

Una notte di blocchi stradali, presidi di lotta davanti alla Regione a Santa Lucia e cortei sul lungomare. In piazza lavoratori, precari, disoccupati, titolari piccole imprese che rischiano di diventare vittime di decisioni che violano la Costituzione, i diritti collettivi.

Decisioni che produrranno fallimenti, disoccupazione, fame e disperazione. Napoli è insorta perché la dignità non ha prezzo. Oggi altre iniziative di lotta.
nota di Ciro Crescentini

E’ ORA DI DIRE BASTA

Firmate in massa questa petizione, mostriamo che siamo in tanti e voler dire basta a questa situazione di tirannia …
https://www.petizioni.com/e_ora_di_dire_basta

Stanotte Napoli è insorta contro il cosiddetto “Coprifuoco” e le misure restrittive. .

Grande pagina di Storia.

Una notte di blocchi stradali, presidi di lotta davanti alla Regione a Santa Lucia e cortei sul lungomare. In piazza lavoratori, precari, disoccupati, titolari piccole imprese che rischiano di diventare vittime di decisioni che violano la Costituzione, i diritti collettivi.

Decisioni che produrranno fallimenti, disoccupazione, fame e disperazione. Napoli è insorta perché la dignità non ha prezzo. Oggi altre iniziative di lotta.
nota di Ciro Crescentini

E’ ORA DI DIRE BASTA

Firmate in massa questa petizione, mostriamo che siamo in tanti e voler dire basta a questa situazione di tirannia …
https://www.petizioni.com/e_ora_di_dire_basta

6 days ago
E’ ORA DI DIRE BASTA!

Con l’ennesimo Dpcm del 18 ottobre, ancora una volta scavalcando il Parlamento, questo governo si è spinto fino al punto di cancellare il diritto dei cittadini a svolgere assemblee, riunioni, manifestazioni.

6 days ago
Marcia della Liberazione

#MarciaDellaLiberazione
“Il governo, sapendo che le sue misure aggravano la crisi sociale, vuole soffocare sul nascere l’indignazione popolare, per questo cancella direttamente e indirettamente fondamentali diritti costituzionali: dalle libertà personali, ai diritti politici, fino a quelli sociali: tutto è sotto attacco.”

Il Comitato della “Marcia della Liberazione” propone, per sabato 31 ottobre, PRESIDI PER LA LIBERTA’ sotto le prefetture dei capoluoghi di ogni regione per chiedere il ripristino della legalità Costituzionale e la fine degli effetti del Dpcm del 18 ottobre!.

Ognuno faccia la propria parte!

IL COMITATO “MARCIA DELLA LIBERAZIONE”
Il comunicato: https://www.marciadellaliberazione.it/e-ora-di-dire-basta
La nostra pagina; https://www.facebook.com/marciadellaliberazione/
Il nostro gruppo: https://www.facebook.com/groups/Marciadellaliberazione/

#MarciaDellaLiberazione
“Il governo, sapendo che le sue misure aggravano la crisi sociale, vuole soffocare sul nascere l’indignazione popolare, per questo cancella direttamente e indirettamente fondamentali diritti costituzionali: dalle libertà personali, ai diritti politici, fino a quelli sociali: tutto è sotto attacco.”

Il Comitato della “Marcia della Liberazione” propone, per sabato 31 ottobre, PRESIDI PER LA LIBERTA’ sotto le prefetture dei capoluoghi di ogni regione per chiedere il ripristino della legalità Costituzionale e la fine degli effetti del Dpcm del 18 ottobre!.

Ognuno faccia la propria parte!

IL COMITATO “MARCIA DELLA LIBERAZIONE”
Il comunicato: https://www.marciadellaliberazione.it/e-ora-di-dire-basta
La nostra pagina; https://www.facebook.com/marciadellaliberazione/
Il nostro gruppo: https://www.facebook.com/groups/Marciadellaliberazione/

6 days ago
Marcia della Liberazione

E’ ORA DI DIRE BASTA!

LIBERTÀ E DIRITTI NON SONO NEGOZIABILI

Sabato 31 ottobre Presidi per la Libertà sotto le prefetture dei capoluoghi di regione.

Con l’ennesimo Dpcm del 18 ottobre, ancora una volta scavalcando il Parlamento, questo governo si è spinto fino al punto di cancellare il diritto dei cittadini a svolgere assemblee, riunioni, manifestazioni.

Ecco dove ci porta l’emergenzialismo dominante, ecco le conseguenze dell’illegittimo stato d’emergenza in vigore ormai da nove mesi.

Il governo, sapendo che le sue misure aggravano la crisi sociale, vuole soffocare sul nascere l’indignazione popolare, per questo cancella direttamente e indirettamente fondamentali diritti costituzionali: dalle libertà personali, ai diritti politici, fino a quelli sociali: tutto è sotto attacco.

Così, mentre si può andare a teatro o nelle sale bingo, mentre si è obbligati ad ammassarsi sui mezzi pubblici, il Dpcm sospende “tutte le attività convegnistiche e congressuali, ad eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza”, ovvero ogni attività politica. Così recita l’infame punto 5 dell’art. 1 del Dpcm.
Una formula che colpisce non solo per la torsione antidemocratica che annuncia, ma pure per la precisazione sulla residua possibilità di riunirsi per via telematica.

Tutto ciò collide con l’articolo 17 della Costituzione, che afferma che “I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e senz’armi.
Per le riunioni, anche in luogo aperto al pubblico, non è richiesto preavviso”.

Da sempre, e in ogni luogo del mondo, l’attacco al diritto di riunione e di assemblea è alla base di ogni svolta autoritaria. Il Dpcm va dunque respinto e cancellato al più presto. Le libertà democratiche non sono negoziabili.

Considerata la gravità della situazione, la Marcia della Liberazione, che riunisce organizzazioni e associazioni appartenenti all’area del sovranismo costituzionale insieme alle realtà produttive e del lavoro del nostro Paese, mentre si impegna a sviluppare ogni iniziativa utile alla revoca della norma liberticida sul diritto di riunione, fa appello alla più ampia ed immediata mobilitazione democratica.

Propone, per sabato 31 ottobre, PRESIDI PER LA LIBERTA’ sotto le prefetture dei capoluoghi di ogni regione.

Solo una montagna di no li potrà fermare.

Noi faremo la nostra parte.

Cancellare il Dpcm del 18 ottobre!
Fermare ogni attacco ai diritti ed alla Costituzione!
Revocare immediatamente lo stato d’emergenza!

IL COMITATO
“MARCIA DELLA LIBERAZIONE”
https://www.marciadellaliberazione.it/e-ora-di-dire-basta/

E’ ORA DI DIRE BASTA!

LIBERTÀ E DIRITTI NON SONO NEGOZIABILI

Sabato 31 ottobre Presidi per la Libertà sotto le prefetture dei capoluoghi di regione.

Con l’ennesimo Dpcm del 18 ottobre, ancora una volta scavalcando il Parlamento, questo governo si è spinto fino al punto di cancellare il diritto dei cittadini a svolgere assemblee, riunioni, manifestazioni.

Ecco dove ci porta l’emergenzialismo dominante, ecco le conseguenze dell’illegittimo stato d’emergenza in vigore ormai da nove mesi.

Il governo, sapendo che le sue misure aggravano la crisi sociale, vuole soffocare sul nascere l’indignazione popolare, per questo cancella direttamente e indirettamente fondamentali diritti costituzionali: dalle libertà personali, ai diritti politici, fino a quelli sociali: tutto è sotto attacco.

Così, mentre si può andare a teatro o nelle sale bingo, mentre si è obbligati ad ammassarsi sui mezzi pubblici, il Dpcm sospende “tutte le attività convegnistiche e congressuali, ad eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza”, ovvero ogni attività politica. Così recita l’infame punto 5 dell’art. 1 del Dpcm.
Una formula che colpisce non solo per la torsione antidemocratica che annuncia, ma pure per la precisazione sulla residua possibilità di riunirsi per via telematica.

Tutto ciò collide con l’articolo 17 della Costituzione, che afferma che “I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e senz’armi.
Per le riunioni, anche in luogo aperto al pubblico, non è richiesto preavviso”.

Da sempre, e in ogni luogo del mondo, l’attacco al diritto di riunione e di assemblea è alla base di ogni svolta autoritaria. Il Dpcm va dunque respinto e cancellato al più presto. Le libertà democratiche non sono negoziabili.

Considerata la gravità della situazione, la Marcia della Liberazione, che riunisce organizzazioni e associazioni appartenenti all’area del sovranismo costituzionale insieme alle realtà produttive e del lavoro del nostro Paese, mentre si impegna a sviluppare ogni iniziativa utile alla revoca della norma liberticida sul diritto di riunione, fa appello alla più ampia ed immediata mobilitazione democratica.

Propone, per sabato 31 ottobre, PRESIDI PER LA LIBERTA’ sotto le prefetture dei capoluoghi di ogni regione.

Solo una montagna di no li potrà fermare.

Noi faremo la nostra parte.

Cancellare il Dpcm del 18 ottobre!
Fermare ogni attacco ai diritti ed alla Costituzione!
Revocare immediatamente lo stato d’emergenza!

IL COMITATO
“MARCIA DELLA LIBERAZIONE”
https://www.marciadellaliberazione.it/e-ora-di-dire-basta/

1 week ago
ECLUSIVA – AZIONE LEGALE CONTRO I TAMPONI – Database Italia

Copiamo parte del testo che troverete nel link

AZIONE LEGALE CONTRO I TAMPONI.

Come già abbiamo riportato in un articolo precedente il dr. Stefano Scoglio riportava all’attenzione pubblica della mancata validazione e della quasi totale inaffidabilità degli attuali test RT-PCR, anche sulla base di un’analisi della fondazione internazionale FIND, riportata dallo stesso Istituto Superiore di Sanità che dimostra come la gran parte dei kit test attualmente disponibili possono produrre fino al 95% di falsi positivi!
Data la drammatica situazione attuale, e l’uso socio-politico che viene fatto di tali test di massa, diventati fonte di allarme sociale, che sta mettendo seriamente alla prova la tenuta socio-economica di interi Paesi, oltre a disporre la “reclusione” fiduciaria ingiustificata di centinaia di migliaia di cittadini del tutto sani, irragionevolmente ritenuti possibili untori, parte un’iniziativa di denuncia formale alle Istituzioni per chiedere la fine di questo stato di cose. Accludiamo il testo della denuncia, che ciascuno può sporgere presso il Comando locale dei Carabinieri, testo redatto dallo Studio Legale avv. Massafra, dietro iniziativa del dr. Mariano Amici e di Stefano Scoglio. A sostenere questa iniziativa la perizia di quattro Scienziati: l’infettivologo dr. Fabio Franchi, Stefano Montanari (chimico farmaceutico ed esperto in nanotossicologia), Antonietta Gatti e lo stesso Stefano Scoglio. La denuncia è contro ignoti.

https://www.databaseitalia.it/azione-legale-contro-i-tamponi/?no_cache=1

Come già abbiamo riportato in un articolo precedente il dr. Stefano Scoglio riportava all’attenzione pubblica della mancata validazione e della quasi totale inaffidabilità degli attuali test RT-PCR, anche sulla base di un’analisi della fondazione internazionale FIND, riportata dallo stesso Ist…

2 weeks ago
Roma, 10/10/2020 Marcia Della Liberazione intervento di Emiliano Gioia – segr. naz. SìAMO

Roma, 10/10/2020 Marcia Della Liberazione intervento di Emiliano Gioia

2 weeks ago
Marcia Della Liberazione Intervento Dario Miedico

Marcia Della Liberazione, Roma 10/10/2020 – Intervento Dario Miedico

2 weeks ago
Marcia della Liberazione

https://www.facebook.com/114322643701370/posts/153280543138913/

Grazie a tutti quelli che hanno partecipato, nella giornata di ieri, alla manifestazione “La marcia della liberazione”.

La nostra battaglia contro l’informazione di stato continua e, come avrete potuto leggere, i giornalisti parlano dell’atteggiamento aggressivo, nei loro confronti, da parte dei manifestanti.

Invitiamo tutti quelli che erano presenti in piazza ad inviarci i video sull’atteggiamento provocatorio di questi “giornalai” ed in particolar modo di Saverio Tommasi di fanpage.

Uno “sputtanamento” vale più di mille parole!

Grazie

2 weeks ago
Claudio Messora

Grande Segretario!!

“Il peggiore dei virus è l’ignoranza: via la produzione di mascherine agli Elkann, via i segreti di stato dai verbali delle Task Force”, Emiliano Gioia, segretario di Siamo alla #marciaDiLiberazione di Roma, su @byoblu https://www.byoblu.com/2020/10/10/marcia-della-liberazione-la-diretta-da-roma/

« 2 of 47 »

 

Sostienici con una donazione