Insieme nel nome di Julian Assange, il fondatore di Wikileaks oggi incarcerato nella prigione di massima sicurezza di Belmarsh, nel Regno Unito, simbolo incarnato di una libertà di informazione sempre più globalmente e più o meno esplicitamente ostacolata.
La libertà di informazione è la base su cui si reggono le fondamenta di ogni democrazia.
Il movimento SìAMO lotterà sempre per questo a sostegno di chi fa divulgazione liberamente e non ne fa un uso speculativo al servizio dei potentati economici.