Come è possibile non vedere?
La magistratura può essere tanto orba da guardare e non vedere?!
Ne abbiamo già parlato in un nostro precedente post riguardante fondazione Open, sulla quale la magistratura ha aperto un importante filone di inchiesta ma, per quanto ci è dato sapere, non ha proceduto ad analizzare come avrebbe dovuto sulle tantissime interazioni tra farmaceutica,

 GLI AMICI DI MATTEO Il giglio magico e i grandi donatori. Tutti al tavolo dell’Harry ’s Bar Leggi: http://bit.ly/2PMMvDN (di Marco Lillo) su "IL FATTO QUOTIDIANO" commistioni tra lobby, università, istituti di ricerca e certi settori della politica che, guarda caso, sono tra i maggiori sostenitori dell’obbligo vaccinale. È pressappoco ridicolo che nel 2019 dopo che decine di medici, ricercatori, accademici, si sono esposti contro certe procedure mediche e farmaceutiche, non si accendano ancora i riflettori su certe sfere affaristiche. In una intrecciatissima e prolifica convergenza di interessi, appaiono i nomi di tutti quelli che hanno avuto un ruolo determinante nella dottrina vaccinale.

Si leggono i nomi di Matteo Renzi, di Elena Fattori, dell’università San Raffaele, dell’ IRBM società che produce vaccini in cui la stessa Fattori ha lavorato, insomma infiltrazioni, influenze da cui e per cui nessun “vaccino” ha funzionato a protezione dello stato e dell’interesse pubblico. 
Quando inizierà la magistratura a smontare questa rete di interessi economici che nulla hanno a che vedere con l’interesse Nazionale?

Alessandro usò la sua spada per sciogliere il nodo Gordiano, noi speriamo di vedere a breve calare la giustizia a dipanare questo ignobile nodo.