… Rendere virile un uomo attraverso l’asportazione dei genitali.

Venghino signori, venghino, più gente entra più bestie si vedono.

A cosa serve un governo di transizione, un governo tecnico, un governicchio, etc? Ad aumentare l’Iva. Abbiamo il bisogno si eseguire gli ordini che provengono da Bruxelles e rispettare le clausole di salvaguardia, per tanto un eventuale governo politico dovrebbe recuperare dalle tasche degli italiani, adottando dei tagli sulla spesa pubblica (sanità, scuola, ricerca, servizi sociali) 12,5 miliardi di euro per il 2019 e 19,1 miliardi di euro per il 2020. Ecco perché avete assistito alla farsa ed ai balletti che si sono succeduti al 4 marzo, nessuno vuole la patata bollente, nessuno vuole mettere la faccia su nuovi tagli o nuove tasse ad un popolo già dissanguato, ma nemmeno troverete nessuno che prenda una decisione se invisa all’unione europea. Li avete visti, no?! Unione Europea? Lega Nord: Salvini alleato con Berlusconi (in europa PPE, lo stesso della Merkel) non si vuole svincolare da quest’ultimo che è l’unico che lo può legittimare, nonostante tutto, a livello europeo. I 5 stelle non ne parliamo nemmeno; Di Maio ha fatto dichiarazioni degne di un bipolare sull’unione europea, ha cambiato idea talmente tante volte che si potrebbe pensare ad un caso di personalità multipla. Gli altri partiti nemmeno li portiamo ad esempio, sono incommentabili.                                                                                          Dovevate avere l’illusione di poter cambiare qualcosa, ve l’hanno servita su un piatto d’argento. Eppure avevamo provato ad avvisarvi, ma le necessità contingenti in cui l’intero sistema ha ridotto la popolazione, ha fatto si che, come al solito, sceglieste di delegare la gestione del paese ai partiti o ai movimenti nell’arco parlamentare.

Il problema non è chi governa il paese ma per chi lo gestisce. Il nostro paese, la nostra nazione è gestita, dai nostri politici, in funzione delle necessità economiche delle corporazioni nazionali o sovranazionali che fanno pressioni sul governo di Bruxelles.         http://www.europarl.europa.eu/atyourservice/it/20150201PVL00051/Gruppi-d’interesse

C’è un unica strategia possibile, disconoscere gli interessi e le clausole vessatorie che l’unione europea ci impone e che i governi del passato hanno sottoscritto, attuare delle politiche energetiche innovative per svincolarci dalle dinamiche economiche che ne conseguono, creare nuove filiere per il lavoro ristrutturando il sistema dalla produzione al ciclo dei rifiuti, interrompere i finanziamenti per le grandi opere e riversare gli stessi sulla riqualificazione dei territori da cui trarrà beneficio il settore primario, incentivando l’artigianato, l’imprenditoria giovanile, la creatività, la ricerca e le attività legate al turismo.